News

News

lunedì 4 febbraio 2019

Cambia il progetto della stazione Sant'Ambrogio

Progetto _stazione _sant -ambrogio _630a .jpg

Ecco come si presenterà la nuova Stazione di Sant’Ambrogio della M4, la nuova metropolitana di Milano. Una nuova soluzione per l’accesso è stata infatti promossa dal Comune di Milano e autorizzata dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio, realizzata da M4 spa, Consorzio CMM4 e Metro Blu scarl, a firma dell’ingegner Lamberto Cremonesi di Crew S.r.l.

Progetto _stazione _sant -ambrogio _533.jpg

L’obiettivo è duplice: garantire la piena funzionalità agli utenti della linea 4 e l’inserimento armonico in un contesto di particolare pregio storico-artistico.

La nuova soluzione progettuale riguarda sia l’accesso principale alla stazione della linea 4 che il collegamento fra la M2 e la M4 e modifica la precedente idea che prevedeva una scala fissa e una scala mobile posizionate sul marciapiede di via San Vittore in uno spazio assai esiguo. Questa conformazione avrebbe interferito sui sottoservizi presenti e avrebbe comportato un forte impatto sulla viabilità delle vie San Vittore e Carducci.

Da queste criticità è scaturita l’opportunità di ricavare l’uscita all’interno del fossato posto sul lato nord della Pusterla, risolvendo gran parte delle problematiche citate, riqualificando e valorizzando l’area della Pusterla, in particolare lo spazio ipogeo sul retro, fino a oggi configurato come uno spazio di risulta posto al fuori delle attenzioni degli utenti in quanto privo di funzione. La realizzazione di questa ipotesi ha portato a un ridisegno complessivo del progetto.

Con la nuova uscita questo spazio si trasformerà in una vera e propria zona di passaggio in diretto collegamento con il sagrato della chiesa di Sant’Ambrogio, la piazza adiacente e l’Università Cattolica.

Nel dettaglio il progetto prevede la realizzazione di due aperture sui muri nord e ovest al fine di creare l’uscita dal cunicolo di collegamento tra le linee M2 e M4; l’uscita all’esterno sarà poi protetta da una copertura con vetrata sorretta da un sobrio portale in metallo. Un’ampia scalinata che asseconda l’attuale andamento dell’orografia permette di superare il dislivello tra il piano della città e il livello ipogeo dell’uscita dal collegamento M2-M4.

Va sottolineato anche il notevole effetto visivo di disvelamento progressivo della Basilica per chi utilizzerà la scalinata. Completa il progetto la collocazione del volume dell’ascensore di risalita su via Carducci in una zona priva di interferenza visiva con il sistema della Pusterla che resta pertanto intoccato nel suo disegno e nella sua percezione visiva dalla città.

“Mentre proseguono i lavori di costruzione della linea Blu - ha dichiarato Marco Granelli, assessore alla Mobilità del Comune di Milano - ci stiamo occupando di come sarà la città una volta funzionante la metropolitana, con soluzioni che mettano insieme funzionalità ma anche bellezza. L'area monumentale di Sant'Ambrogio sarà più vicina a tutti, una manciata di minuti da Linate o da San Cristoforo”.

Progetto _stazione _sant -ambrogio _600

La Soprintendente Antonella Ranaldi spiega l’aspetto che più ha convinto la Soprintendenza, considerata la delicatezza del sito: “Uscendo dalla stazione l’ampia scalinata offrirà la veduta della basilica di Sant’Ambrogio, simbolo stesso della città, un po’ come avviene per il Duomo; sarà un’apparizione spettacolare. Il tutto si articolerà creando un nodo di percorrenza, dove acquista risalto l’accesso dalle Pusterle, ben restaurate da pochi anni. Abbiamo comunque evitato che ci fosse qui il volume dell’ascensore troppo interferente che è stato collocato in altra posizione”.

Il progetto di suolo del nuovo spazio aperto ipogeo parte da un’attenta analisi della stratificazione storica e si ripropone di ricostruire idealmente le spazialità originarie del sistema difensivo della Pusterla basandosi sulle tracce esistenti, soluzione studiata in concerto con la Soprintendenza. Anche i materiali utilizzati in questo progetto si rifanno alla tradizione costruttiva milanese, la pietra, accostandoli a materiali contemporanei, il calcestruzzo spazzolato e il metallo, il cui disegno traccia a terra e sulla parete nord le linee del vecchio sistema difensivo facendolo riemergere filologicamente.

Progetto _stazione _sant -ambrogio _630b .jpg

Fonte: Comune di Milano

Torna su

lunedì 28 gennaio 2019

Ad Amsterdam si progettano rastrelliere per distribuire l’energia prodotta dai ciclisti

Non esiste ancora un prototipo, ma l’idea di incamerare i watt prodotti durante la pedalata e “restituirli” al proprio quartiere per l’illuminazione pubblica e degli appartamenti potrebbe rendere Amsterdam ancora più sostenibile grazie (una volta di più) alla bicicletta. Meglio, grazie alle rastrelliere S-Park e alle ruote anteriori progettate dai designer Guillaume Roukhomovsky e Blaž Verhnjak: le prime verrebbero posizionate in ciascun quartiere, le seconde potranno essere applicate a qualsiasi bici per immagazzinare l’energia generata dal ciclista. Una rastrelliera da 30 biciclette, parcheggiate dopo aver pedalato una media di 3,5 km al giorno, potrà garantire circa un kilowattora ogni 24 ore. Risparmio ad ora contenuto (circa il 10% dei consumi di una famiglia media), ma l’apertura di un nuovo, affascinante filone di ricerca.

Per sapere se Amsterdam accoglierà o meno le rastrelliere S-Park si dovrà attendere il verdetto della Clean Energy Challenge, un concorso internazionale che nella capitale olandese punta a trovare soluzioni per impianti energetici sostenibili. Questo perché, ad esempio, i pannelli solari non possono essere installati sui tetti degli edifici storici. Così i 2 milioni di chilometri pedalati ogni giorno ad Amsterdam nascondono una “centrale” di energia diffusa e preziosa in grado di alimentare i quartieri e le abitazioni.

Rastrelliere Bici Elettrica

L’obiettivo dei suoi creatori è presentare S-Park all’amministrazione cittadina, che ha già annunciato un investimento complessivo da 90 milioni di euro su infrastrutture ciclabili entro il 2020. Obiettivo che va di pari passo con l’altro impegno assunto dalla capitale: utilizzare un quarto della propria energia da fonti green entro il 2025. D’altronde se in Olanda possono permettersi le ciclabili in plastica riciclata, non c’è da stupirsi che l’idea delle rastrelliere come piccole centrali di smistamento di watt stia già raccogliendo l’interesse degli investitori.

Fonte: rivista bc

Torna su

lunedì 21 gennaio 2019

Milano: dal 25 febbraio arriva l'Area B

Dal 25 febbraio a Milano sarà attiva l'Area B, la nuova zona a traffico limitato che interesserà il 72% del territorio comunale coinvolgendo il 97% della popolazione residente.

Obiettivo principale di questa misura è limitare il più possibile gli accessi dei mezzi più vecchi ed inquinanti, consentendo il transito solamente negli orari meno congestionati. In questo modo si andrà ad intervenire su circa il 65% delle emissioni inquinanti derivanti dai trasporti.

Il Comune, secondo quanto dichiarato, auspica tra il 2019 ed il 2026 una drastica riduzione sia del particolato (circa 25 tonnellate) sia di ossido di azoto (tra lei 900 e le 1500 tonnellate). 

L'accesso sarà impedito ai veicoli benzina euro 0 e diesel euro 0,1,2 e 3, fino ad escludere entro il 2030 tutti i veicoli diesel.

Area B sarà delimitata da 188 punti di accesso, il 25 febbraio saranno attivati i primi 15 varchi, i restanti entro ottobre 2020.

AREA B

Fonte: rivista BC

Torna su

lunedì 14 gennaio 2019

Fatturazione elettronica: come richiedere una fattura a BikeMi

Come tutti ben sapete, dal 1 gennaio 2019 è diventata obbligatoria l’emissione di fattura elettronica.

Per coloro che hanno necessità di ricevere una fattura relativa al pagamento dell’abbonamento a BikeMi o all’addebito delle tariffe d’uso, riportiamo di seguito le indicazioni su come comportarvi.

Residenti in Italia:

Aziende o privati con partita IVA - Per consentirci l’emissione di fattura elettronica è necessario che ci comunichiate preventivamente il vostro codice SDI (composto da 7 caratteri alfanumerici) oppure il vostro indirizzo PEC. 

Privati senza partita IVA – in questo caso non viene emessa fattura.

Residenti all’estero:

Per tutti i clienti con residenza fuori dall’Italia, la procedura di fatturazione rimane invariata rispetto al passato.

Vi ricordiamo inoltre che la fattura va richiesta tramite mail all’indirizzo info@bikemi.it, nel momento in cui avviene la transazione di addebito.

 

 

 

Torna su

lunedì 7 gennaio 2019

Milano: mostre ed eventi per il biennio 2019-2020

Con l'arrivo dell'anno nuovo, è online il programma di mostre ed eventi culturali organizzati dal Comune di Milano in collaborazione con YES Milano. Un calendario ricco di storia, arte e cultura che contiene anche alcune anticipazioni per il 2020.

Accanto alle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, per il 2019 sono previste mostre dedicate ad artisti come Ingres, De Chirico, Canova e Antonello da Messina, ed evnti culturali come "Giacomo Leopardi - Infinito incanto".

Maggiori informazioni ed il programma  completo da scaricare, sono disponibili cliccando qui.

Mostre

 

Torna su

mercoledì 2 gennaio 2019

Misure antismog, dal 1°gennaio 2019 blocco dei veicoli diesel Euro 4

Superati i livelli consentiti di polveri sottili nell'aria, attivate le limitazioni temporanee definite da Regione Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna

Mobilità sostenibile e ICT, un binomio sempre più stretto                         

Milano, 31 dicembre 2018 – Da martedì 1° gennaio 2019, anche a Milano saranno attivate le misure antismog di primo livello previste dal Protocollo Aria delle regioni del bacino padano (Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna). Tra queste, il divieto di circolazione per i veicoli privati diesel Euro 4 tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:30, il divieto di superare la temperatura di 19°C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali e il divieto di utilizzare di sistemi di riscaldamento domestico a legna non efficiente (classe emissiva fino a 2 stelle compresa).

Le limitazioni scattano a seguito del superamento, per oltre quattro giorni consecutivi, dei livelli consentiti di polveri sottili (PM10) nell'aria, così come rilevato in questi giorni dalle centraline dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA).   

Si rammenta che la disattivazione delle limitazioni temporanee si verifica dopo due giorni di rientro nei valori definiti, sempre previa certificazione di Regione Lombardia.

Per informazioni sulle altre limitazioni temporanee si invita a consultare il paragrafo “Misure temporanee omogenee per il miglioramento della qualità dell’aria” sulla pagina dedicata del sito, dove sarà possibile consultare aggiornamenti giorno per giorno, informazioni sulle misure attivate, dati sulla qualità dell'aria, comuni coinvolti e provvedimenti.

 

Comunicato Stampa Comune di Milano - 31 dicembre 2018

Torna su

venerdì 28 dicembre 2018

Festeggiamenti Capodanno: chiusura temporanea stazione 1 - Duomo

Per consentire i festeggiamenti in occasione del veglione di capodanno previsti in piazza Duomo, vi informiamo che per motivi di sicurezza la stazione n. 01 - Duomo, verrà temporaneamente chiusa a partire dalle 13.00 di lunedì 31 dicembre.

In sostituzione potete utilizzare le seguenti stazioni limitrofe:

102 - Arcivescovado

64 - Diaz

50 - Beccaria

45 - Cantù

07 - Santa Maria Beltrade

Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

 

Torna su

lunedì 17 dicembre 2018

Progetto Sharing Cities: 7 nuove stazioni BikeMi e 150 bici con il seggiolino

Come già annunciato nei giorni scorsi, sono operative le 6 nuove stazioni e le 150 biciclette a pedalata assistita dotate di seggiolino per bambini.

Queste novità rientrano nell'ambito del progetto Sharing Cities di cui la città di Milano fa parte insieme a Londra, Lisbona, Varsavia, Burgas e Bordeaux.

Sharingintro

Le nuove stazioni, attivate a conclusione dei festeggiamenti per il decennale del servizio, sono le seguenti:

342 - Bologna

343 - Ortels - Ripamonti

385 - Ortels - Orobia

341 - Cuoco - Montecimone

340 - Corvetto - Polesine

384 - Gabrio Rosa

La settima stazione inclusa nel progetto, è la n. 383 - Angilberto - Comacchio, già attivata in occasione della riqualificazione della piazza omonima lo scorso 29 settembre.

Da venerdì 14 dicembre i milanesi possono invece prelevare anche le nuove biciclette a pedalata assistita con seggiolino per i bambini, un'innovazione attesa da tempo. 

Per utilizzare questi nuovi mezzi è sufficiente possedere un abbonamento a BikeMi, sia esso occasionale o annuale, ed essere maggiorenni. Come forma di tutela per i più piccoli infatti, il prelievo è inibito a tutti gli utenti di età compresa tra i 16 e i 18 anni. Per tutte le inforazioni a riguardo potete consultare la pagina dedicata.

Bici Seggiolino Caschetto

La presenza in una stazione di biciclette a pedalata assistita con seggiolino per bambini, può essere preventivamente verificata tramite la mappa interattiva presente sul sito e sull'app di BikeMi.

Ortles

 

Torna su

martedì 11 dicembre 2018

Chiusura temporanea stazione 263 - Castello

Vi informiamo che per consentire lo svolgimento dell'evento "Pasto della Solidarietà" organizzato da Croce Rossa Italiana, la stazione n. 263 - Castello sarà temporaneamente chiusa a partire dalla tarda serata di giovedì 13 dicembre e verrà riattivata nel tardo pomeriggio di domenica 16 dicembre.

Ci scusiamo per il disagio e vi invitiamo ad utilizzare le seguenti stazioni litrofe:

3 - Cadorna 1
28 - San Giovanni sul Muro
34 - Cairoli
84 - Cadorna 2
94 - Cadorna 3
101 - Gadio - Paleocapa

Torna su

giovedì 6 dicembre 2018

Evento celebrativo "2008-2018 La città gira e continua a girare"

Anche se il 3 dicembre è già passato, la nostra voglia di festeggiare questi 10 anni di servizio non si è spenta!

Giovedì 13 dicembre alle 10.00, presso la Sala Malliani dell'Università degli Studi di Milano in via Festa del Perdono 7, si terrà l'evento celebrativo "2008-2018 La città gira e continua a girare".

Per l'occasione saranno presenti Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano, Luca Bianchi, Presidente di ATM, Elio Franzini, rettore dell'Università degli Studi di Milano, Sergio Verrecchia, bike sharing Director di Clear Channel e Giancarlo Manzi, professore Associato del Dipartimento di di Economia, Management e Metodi Quantitativi dell'Università degli studi di Milano

Moderatore degli interventi sarà il presentatore radiofonico Massimo Cirri, direttamente da Caterpillar Radio Due. 

Seguiteci sui nostri canali per scoprire cosa abbiamo organizzato.

10

 

Torna su
<12345...>

Contatti

Il Call Center ATM è a vostra
disposizione per qualsiasi chiarimento ed informazione.

Welcome

Please select your language:

Ultime Notizie

Chiusura temporanea stazione 1 - Duomo

Sabato 18/05.

Sciopero dei mezzi: possibili disagi

Venerdì 17 maggio.

Adunata degli Alpini: chiusure temporanee

Dal 10/05 stazioni: 1 Duomo - 102 Arcivescovado - 402 San Babila Dal 11/05 stazioni: 34 Cairoli - 53 Palestro 1 - 59 Palestro 2 - 27 Venezia - Planetario - 263 Castello

Chiusura temporanea stazione n. 94 - Cadorna 3

Tra le 23.00 di sabato 4 e le 6.30 di domenica 5 maggio.

Milano Food City

Dal 3 al 9 maggio 2019.

Chiusura temporanea stazione 84 - Cadorna 2

Sabato 13 aprile.

BikeMi by Night: torna il servizio notturno!

Da giovedì 11 aprile.

BikeMi sostiene BicicletTiamo

Domenica 14 aprile 2019.

Design Week 2019

Dal 9 al 14 aprile.

BikeMi - temporanea sospensione SMS

Il servizio di invio SMS con codici provvisori sarà temporaneamente sospeso dalle 18 del 7/4 alle 9 dell'8/4.

<>