News

News

giovedì 12 luglio 2018

Bike Night, la festa della bici torna a Milano

Per chi non è spaventato dal buio, per chi non si è mai spinto così lontano o non l’ha mai fatto di notte: Bike Night è l’evento in bici organizzato da Witoor che sta illuminando le notti dell’estate italiana. La quinta edizione del tour delle pedalate notturne sulle più belle piste ciclabili del nostro paese torna sabato 14 luglio a Milano, con il percorso da piazza Leonardo fino al Lago Maggiore. Sarà la terza tappa del tour che parte da Ferrara e coinvolge anche Bolzano, Udine, Verona e le Marche: sei tappe su sei percorsi diversi per un’esperienza in bici unica e innovativa, con quasi tremila partecipanti nel 2017.

Bikenight -promo -mi

La Bike Night torna a Milano per la terza edizione dell’evento notturno in bici non competitivo: una notte di passione per la bici, che porta centinaia di ciclisti per il centro di Milano, passando per piazza Duomo. Il progetto ideato, organizzato e prodotto da Witoor, è una vera e propria ‘festa della bici’, grazie al percorso per la maggior parte su itinerari cicloturistici e a una formula, 100km con partenza a mezzanotte e arrivo all’alba, che sa regalare un’esperienza unica a ogni tipo di ciclista. Anche nel 2018 il tracciato lombardo partirà da piazza Leonardo, per attraversare piazza Duomo e proseguire poi sul Naviglio Grande e Ticino fino all’arrivo ad Arona. Le iscrizioni al prezzo speciale di 25€ sono aperte fino a domenica 8 luglio: online su www.bikenight.it o presso i punti officiali a Milano (Upcycle Cafè e La Stazione delle Biciclette) e Arona (No Work Team Arona). Sarà poi possibile iscriversi presso il gazebo Witoor venerdì 13 luglio presso l’Upcycle dalle 19 alle 22.30, e sabato 14 luglio al villaggio partenza in piazza Leonardo, al costo di 35€.

 

La festa della bici inizierà venerdì 13 luglio alle ore 19.30 all’Upcycle Cafè, con “Le notti in bici di Paola Gianotti”. La magia della notte in bici sarà raccontata dall’ultracyclist detentrice di tre Guinness World Record come donna più veloce ad aver attraversato il mondo in bici. Parteciperà alla serata anche Davide Valacchi, non vedente, protagonista del progetto ‘I to eye’: nel 2019 partirà per il suo primo viaggio in tandem, da Roma a Pechino, per una sfida di libertà. La serata prevede anche il punto Witoor per il ritiro pacchi iscrizione della Bike Night e la riapertura delle iscrizioni. Sarà presente La Stazione delle Biciclette, per consigli su come illuminare la bici nelle pedalate notturne, e Cinelli, con un’esposizione di bici. Menù speciale proposto da Upcycle per tutti coloro che presenteranno il pettorale Bike Night 2018.

Sabato 14 luglio l’attesa si sposterà in piazza Leonardo, quando la segreteria Witoor riaprirà dalle 20 fino alle 23.30, ancora per ritiro pacchi e nuove iscrizioni. A mezzanotte via alla pedalata: passaggio in piazza Duomo, poi Naviglio Grande e Ticino fino al Lago Maggiore. Previsti tre ristori: ad Abbiategrasso, Turbigo e Somma Lombardo. Arrivo all’alba ad Arona, in piazza del Popolo, con docce, colazione e gadget per i partecipanti. Nella tappa milanese si vede ogni tipo di mezzo a due ruote senza motore: bici da città, da corsa, gravel, mtb, tandem, e-bike, risciò, monopattini sportivi (footbike), bici reclinabili, ovomobili. Partecipano anche persone con disabilità visiva o motoria.

«Giunta alla terza edizione, - spiega Simone Dovigo, presidente Witoor - la Bike Night Milano-Lago porta oltre 500 ciclisti ogni anno a pedalare di notte nelle strade del centro e fuori Milano». Quello che non si vede con gli occhi lo si può percepire con gli altri sensi: «la Bike Night è riuscita a crearsi un proprio pubblico trasversale, capace di unire ciclisti allenati con persone più inesperte che proprio grazie a un’esperienza di questo tipo iniziano ad appassionarsi e a viaggiare in bici». Significativa la presenza femminile, con oltre il 25%, superiore alla media per eventi di questo tipo. «È anche grazie alla Bike Night che si promuove il territorio, in modo partecipativo e innovativo», offrendo un viaggio «da ricordare e raccontare ed è proprio l’intreccio di storie, emozioni e tipologie diverse di partecipanti l’impatto più significativo della Bike Night Witoor».

 

Fonte: Comunicato stampa witoor, 03-07-2018

Torna su

mercoledì 11 luglio 2018

Riqualificazione Piazza Cinque Giornate e Porta Vittoria

Piazza Cinque Giornate e Corso di Porta Vittoria, due importanti arterie della viabilità cittadina, sono soggette in questo periodo a interventi di riqualificazione.

Le linee di superficie che transitano nella zona, sono state prontamente deviate in modo da garantire la corretta prosecuzione del servizio riducendo al minimo i disagi per gli utenti. BikeMi, in qualità di bike sharing di Milano, fa parte a pieno titolo della rete del trasporto urbano ed è una valida soluzione complementare per raggiungerele la propria destinazione integrando le biciclette alle linee ATM.

Qui sotto troverete una guida rapida per conoscere i nuovi percorsi delle linee e le stazioni BikeMi localizzate nella zona.

Cliccando sulle mappe potrete ingrandire le immagini.

TRAM 19 – P.ZZA CASTELLI – CADORNA FN M1 M2 (Dal 4 giugno al 2 settembre) 

Stazioni BikeMi:

3- Cadorna 1

94 – Cadorna 3

28 – San Giovanni sul Muro

263 – Castello

Tram 19

TRAM 19 – LAMBRATE FS M2 - CENTRALE FS M2 M3 (Dal 4 giugno al 2 settembre)

Stazioni BikeMi:

120 – F.Filzi

107 – S. Gioachimo

67 – Repubblica

124 – Porta Venezia 2

27 – Porta Venezia

73 – Majno – Baretti      

123 – Castel Morrone – M.A. di Savoia

19centrale

BUS 60 – ZARA M3 M5 – L.GO AUGUSTO (Dal 2 luglio al 2 settembre)

Stazioni BikeMi:

199 – Galvani – Restelli – RL

121 – Melchiorre Gioia – Galvani

119 – Settembrini – Vitruvio

113 – Buenos Aires – Lima

123 – Castel Morrone – M.A. di Savoia

126 -  Modena – Castel Morrone

128 – Indipendenza – Castel Morrone

130 – XXII Marzo

136 – Montenero – Spartaco

68 – Rotonda della Besana

29 – San Pietro in Gessate

61 – Augusto

9 – S.Stefano

Bus 60parte2 (1)

Bus 60-part -1

 

BUS 73 – LINATE – DUOMO M1 M3(Dal 2 luglio al 2 settembre)

Stazioni BikeMi:

64 – Diaz

10 – Missori

8 – Velasca

9 – S.Stefano

61 – Augusto

29 – San Pietro in Gessate

68 – Rotonda della Besana

136 – Montenero – Spartaco

130 – XXII Marzo

131 – Emilia Piceno

Bus 73

 

TRAM 12 – ROSERIO – PIAZZA FONTANA (Dall’11 luglio al 2 settembre)

Stazioni BikeMi:

17 – Legnano – Arena Civica

4 – Lanza

75 – Cusani

45 – Cantù

1 – Duomo

10 – Missori

64 – Diaz

8 – Velasca

9 – S.Stefano

Tram 12parte1 (1)

Tram 12parte2

 

BUS N25 - CENTRALE FS – CADORNA FN M1 M2

BUS N26 – CADORNA FN M1 M2 - CENTRALE FS

BUS N27 – V.LE UNGHERIA – DUOMO M1 M3

(Dal 2 luglio al 2 settembre)

Stazioni BikeMi:

29 – San Pietro in Gessate

68 – Rotonda della Besana

136 – XXII Marzo

131 – Emilia – Piceno 

Lineenotturne

Torna su

lunedì 9 luglio 2018

Apertura nuova stazione 266 - Sauli-Battaglia

Vi informiamo che martedì 10 luglio ad apertura del servizio, sarà attivata la nuova stazione BikeMi n. 266 Sauli-Battaglia, situata in via Battaglia all'angolo con via Sauli.

La nuova postazione sarà bifacciale e dotata di 24 stalli. 

Stazione 266 - Sauli - Battaglia

Torna su

lunedì 2 luglio 2018

L'Italia pedala: cresce il mercato delle biciclette, balzo per quelle elettriche

L 'italia Pedala _wired

Vale 5 miliardi di euro il mercato di biciclette e moto in Italia. A certificarlo è Ancma, l’Associazione nazionale ciclo, motociclo e accessori, che segnala una crescita importante nelle vendite delle bici elettriche e del bike sharing. Cambiano le città e cambiano esigenze e modalità di spostamento dunque, ma il futuro è sempre più a due ruote. Anche per questo Ancma ha chiesto al governo di istituire il prima possibile un tavolo nazionale della mobilità sostenibile.

“Le due ruote appaiono oggi come una risposta naturale ai nuovi bisogni“, spiega il presidente di Ancma, Andrea Dell’Orto. E aggiunge: “Basti pensare, ad esempio, che più del 70% dei servizi di mobilità condivisa nelle città è rappresentato da servizi di bike sharing, e continua a crescere anche lo scooter sharing”.

Parliamo di un settore, quello di biciclette e moto, che attualmente fattura 5 miliardi di euro e impiega circa 20mila dipendenti diretti. Nel 2017 il mercato si rivela in crescita.

Il dato di mercato più eclatante riguarda le e-bike: 148mila gli esemplari venduti, pari a un +19% rispetto al 2016, in perfetta tendenza con i dati di tutta Europa.

Bene anche le biciclette tradizionali, con un +5,1% rispetto all’anno precedente. Crescono invece del +8,5% le moto e del 3,4% gli scooter.

Anche i primi sei mesi del 2018 hanno fatto registrare dati positivi, con una crescita prevista intorno al +8% per i veicoli di cilindrata superiore a 50 e una crescita complessiva delle due ruote pari al 5,8%.

 

Fonte: wired.it, 26/06/2018

Torna su

mercoledì 27 giugno 2018

Apertura stazione 166 - Dezza - Caravaggio

Vi informiamo che da giovedì 28 giugno sarà attivata la stazione BikeMi 166 - Dezza - Caravaggio.

La nuova stazione sarà monofacciale e dotata di 24 stalli in cui alloggiare le biciclette.

Torna su

lunedì 25 giugno 2018

Chiusura temporanea stazione 109 - Tunisia Lecco Bellintani

Vi informiamo che per motivi di ordine pubblico durante la manifestazione Milano Pride che si svolgerà da giovedì 28 a sabato 30 giugno, la stazione 109 - Tunisia Lecco Bellintani sarà temporaneamente chiusa. Verrà disattivata a partire dalla tarda serata di mercoledì 27.

Ci scusiamo per il disagio e vi invitiamo ad utilizzare le seguenti stazioni limitrofe:

52 - Vittor Pisani
56 - Bastioni di Porta Venezia
108 - Tunisia - Cozzi
111 - B.Marcello - Boscovich
124 - Porta Venezia 2

La stazione verrà riattivata domenica 1 luglio a riapertura del servizio.

 

Torna su

giovedì 21 giugno 2018

Benvenuta estate...a Milano!

Da giugno a settembre: cinema all’aperto, mostre, sevizi, attività culturali e ricreative.

Tutto il programma di Milano Estate 2018 su: www.comune.milano.it/milanoestate2018

Estate 2018-web

E non dimenticare che BikeMi è sempre aperto: tutti i giorni, dalle 7 alle 2, e nel weekend pedaliamo 24 ore su 24, anche d'estate!

 

Torna su

martedì 19 giugno 2018

Apertura stazioni 220 Sempione-Castelvetro e 198 Garibaldi 2 Sturzo

Vi informiamo che dalle ore 7.00 di mercoledì 20 giugno saranno attivate le seguenti stazioni BikeMi:

198 Garibaldi 2-Sturzo, sita in Via Sturzo ang. Via Fratelli Castiglioni

220 Sempione-Castelvetro, sita in Corso Sempione all’altezza del civico 60

 Stazioni 220-198

Sono entrambe dotate di 30 stalli e di tipologia bifacciale.

Torna su

lunedì 18 giugno 2018

“Milano, nuove piste ciclabili pagate dagli sponsor. Il patto tra le aziende per la mobilità dolce”

Piste ciclabili sponsorizzate. Con i privati che le finanziano e danno loro il nome. Funziona con le aiuole pubbliche, sono marchiate sei fermate della linea 5 del metrò: perché non provare con le corsie riservate? La proposta, con tanto di appello al Comune, è dell’associazione Ancma di Confindustria, 170 imprese associate. E ci sarebbe già la prima azienda pronta a investire nel progetto pilota. «Se l’amministrazione ci appoggia mettendo a disposizione le porzioni di suolo pubblico e agevolando l’iter burocratico, noi siamo disponibili a stanziare i fondi per il primo chilometro di una nuova pista ciclabile, oppure un raccordo dei tratti urbani esistenti. Sceglieremmo insieme la localizzazione, a seconda delle priorità cittadine — annuncia Cristiano De Rosa, titolare della omonima azienda fondata nel 1953 dal padre Ugo, che produce biciclette sportive —. Confido che altri del settore ci seguano. Prendiamo atto che il pubblico sta facendo molto, anche sul fronte delle Zone 30, ma da solo non riesce a produrre il salto di qualità infrastrutturale necessario». Rilancia Andrea Dell’Orto, alla testa di Confindustria Ancma: «L’idea dei privati coinvolti nella realizzazione delle piste ciclabili in una sorta di project financing farebbe di Milano un laboratorio nazionale di sperimentazione, un modello senza precedenti anche per altre città italiane».

Indicativamente, per una pista ciclabile separata dalla strada e con cordolo di protezione, compresi i costi per gli aggiustamenti sui marciapiedi e la segnaletica, si spendono minimo 300-400 mila euro al chilometro. «Sono più costose ma per la sicurezza sono preferibili alle corsie disegnate su strada», continua Dell’Orto. Certo è «impossibile» arrivare a una rete capillare di piste ciclabili in giro per la città: «Ma questo non può essere l’alibi per rallentare. Ho iniziato a parlare della possibile sperimentazione con le nostre aziende, c’è molta disponibilità. Chiediamo al Sindaco e all’assessore alla Mobilità Marco Granelli di istituire in tempi brevi un tavolo di lavoro con noi su questo argomento specifico». Granelli non si tira indietro, anzi: «Siamo molto interessati. Siamo pronti a esaminare le varie modalità di partecipazione esaminando sia i regolamenti pubblicitari sia il nuovo codice degli appalti».

A Milano le piste ciclabili (70 chilometri nel 2006 e 113 chilometri nel 2011) in sette anni sono quasi raddoppiate: l’85 per cento corr su strada, il 15 per cento attraversa parchi e aree verdi. Mentre le Zone 30, quelle dove le auto devono andare a velocità ridotta, coprono attualmente 500 mila metri quadrati. «Non è abbastanza, bisogna investire ancora molto sulla sicurezza delle strade, e senza la partecipazione dei privati non credo sia possibile. Milano può essere apripista sulla falsa riga di quanto succede all’estero», si unisce all’appello Claudio Brumotti, papà del campione di road bike freestyle Vittorio. Tre anni fa, in Liguria, rimase coinvolto assieme al figlio nella brutta aggressione scatenata da alcuni automobilisti infastiditi dal loro «andamento lento» in bici. «Bisognerebbe abituarsi all’idea del nome delle aziende che compare sulle strade. Ma se va a vantaggio della città e della salute, ben vengano gli sponsor», conclude Claudio Brumotti.

Nei piani del Comune alcuni interventi sono già programmati: da corso Sempione a Cascina Merlata, il Naviglio Pavese, via Giambellino, Piola. Mancano altre strade, in particolare quelle con pavé e rotaie, più complicate (e pericolose), come via Torino, Porta Ticinese o viale Pasubio. «Per iniziare qualunque zona va bene», dice De Rosa. E Dell’Orto: «Promuoveremo questo modello di sviluppo infrastrutturale tra le nostre 170 imprese. Una volta che il sistema entrerà a regime, si interesseranno tutte le aziende che hanno a cuore lo sviluppo sostenibile e l’ambiente».

Fonte: Corriere della Sera del 17 giugno 2018

Torna su

venerdì 15 giugno 2018

Chiusura temporanea stazione Duomo

Vi informiamo che, in occasione del concerto di Radio Italia che sabato 16/06 si svolgerà in Piazza Duomo, per motivi di sicurezza pubblica, a partire dalle 22.00 di venerdì 15 giugno la stazione n° 1 Duomo sarà temporaneamente chiusa.

Radio Italia

Ci scusiamo per il disagio e vi invitiamo a utilizzare le seguenti stazioni limitrofe:

42 - San Pietro all'Orto

45 - Cantù

49 - Meda

50 - Beccaria

64 - Diaz

102 - Arcivescovado

La stazione Duomo sarà riattivata dalle ore 7.00 di domenica 17 giugno.

Torna su
<...678910...>

Contatti

Il Call Center ATM è a vostra
disposizione per qualsiasi chiarimento ed informazione.

Welcome

Please select your language:

Ultime Notizie

Fatturazione elettronica: come richiedere una fattura a BikeMi

Tutte le indicazione necessarie per i possessori di partita IVA.

Milano: mostre ed eventi per il biennio 2019-2020

Disponibile il programma per il 2019 con alcune anticipazioni per il 2020.

Misure antismog, dal 1°gennaio 2019 blocco dei veicoli diesel Euro 4

Attivate anche a Milano le misure di primo livello

Festeggiamenti Capodanno: chiusura temporanea stazione 1 - Duomo

Dalle 13.00 del 31/12.

Progetto Sharing Cities: 7 nuove stazioni BikeMi e 150 bici con il seggiolino

Dal 14 dicembre sono operative 7 nuove stazioni ed è stato introdotto il servizio di bici a pedalata assistita con seggiolino per bambini!

Chiusura temporanea stazione 263 - Castello

Dalla tarda serata di giovedì 13 dicembre

Evento celebrativo "2008-2018 La città gira e continua a girare"

Giovedì 13 dicembre alle 10.00

Chiusure temporanee in occasione degli Oh Bej! Oh Bej!

263 - Castello 11 - Castello Acquario Civico 101 - Gadio Paleocapa

Buon compleanno BikeMi!

BikeMi festeggia 10 anni e da oggi al 13 dicembre le tariffe d'uso sono azzerate!

Bici elettriche con seggiolino, nuove stazioni e tariffe speciali per i primi dieci anni in sella alle “gialle”

BikeMi nato nel 2008, conta oggi oltre 650mila iscritti e 23 milioni di utilizzi. Per celebrarne dal 3 al 13 dicembre promozioni per gli utenti e un programma di iniziative

<>